Una 'verde' fabbrica di birra nel cuore del Sulcis

Quasi 5.000 mila metri quadrati di superficie, cinque milioni di litri di capacità produttiva, sei milioni di euro di investimento e una trentina di posti di lavori tra dipendenti e indotto: ecco la nuova Fabbrica di Doppio Malto.

La produzione in aumento

Sono solo alcuni dei numeri del progetto Fabbrica, che porterà Doppio Malto a posizionarsi tra i primi produttori di birra a livello nazionale, rafforzando notevolmente la propria capacità produttiva e distributiva. Al centro del progetto c’è la Sardegna e in particolare la zona del Sulcis, l’hinterland di Iglesias, dove la nuova fabbrica sarà operativa a partire dall’autunno 2019.

In autunno la prima cotta

Dopo le prime analisi per stabilire l’idoneità dell’acqua, ingrediente fondamentale per la creazione di una buona birra, i lavori sono partiti e la prima cotta è in programma in autunno. Lo stabilimento di Iglesias assorbirà la gran parte della produzione, affiancandosi alla storica fabbrica di Erba, dove il marchio Doppio Malto è nato, che resterà come polo dedicato alla sperimentazione e alla produzione delle birre speciali stagionali.

Fusti, bottiglie e lattine

La nuova fabbrica porterà ad un aumento della produzione di birra del 400% per sostenere lo sviluppo della rete dei locali su tutto il territorio nazionale con linee di confezionamento per fusti, bottiglie e lattine. La capacità produttiva iniziale di un milione di litri si attesterà a regime intorno ai cinque milioni di litri. Lo stabilimento avrà anche un reparto per la birra in fermentazione aperta, in stile tedesco.

Doppio Malto goes green

A guidare la progettazione l’attenzione costante al contenimento dei consumi di energia e acqua. Il fabbisogno totale di energia elettrica, infatti, sarà completamente soddisfatto da un campo di pannelli solari. Giovanni Porcu, CEO e funder di Food Brand Spa, titolare del marchio Doppio Malto:

Quello della sostenibilità è un aspetto di cui vado molto orgoglioso, un omaggio alla mia terra

La distribuzione e lo sviluppo Horeca

I brew restaurant Doppio Malto – continua Giovanni Porcu – costituiscono un canale distributivo diretto delle nostre birre (che vendiamo in bottiglia anche da asporto). Con l’aumento della produzione grazie alla fabbrica in Sardegna saremo sicuramente in grado di guardare anche a una distribuzione horeca mirata, selezionando canali che possano valorizzare le caratteristiche della nostra birra e mantenere il posizionamento del marchio