L'origine della birra: parliamo di storia!

Tags: storia della birra, cervogia, origini della birra, cerevisia, birra egizi

Chi ha inventato la birra?

I primi passi della storia della birra sono da ricondurre a bevande ottenute da cereali fermentati (l’orzo, in particolare) che, in qualche modo, venivano maltati. La fermentazione alcolica avveniva in maniera spontanea, attraverso lieviti naturali presenti nell’aria. Ma chi ha inventato la birra?
In base ad alcune testimonianze trovate su tavolette di circa 6000 anni fa, esposte al British Museum di Londra, potrebbero essere stati i Sumeri. O meglio, il popolo sumero conosceva una bevanda derivata dalla fermentazione casuale di frumento, orzo o pane cotto e sbriciolato, lasciati in ammollo. I Sumeri, inoltre, usavano offrire alle loro divinità un liquido simile alla birra, considerandola bevanda sacra.

 

La cervogia o birra senza luppolo

Gli sviluppi della storia della birra moderna hanno a che fare con le popolazioni celtiche che abitavano nelle Isole Britanniche tra l’VIII e il V secolo a.C.. Con buone probabilità furono i Celti o Galli a far conoscere la birra ai Romani, quando questi li colonizzarono e fecero della Gallia una provincia dell’Impero romano. I Celti usavano bere la cervogia o birra senza luppolo, detta anche ceruisia, una birra d’orzo ambrata, leggermente tostata ed affumicata (“kerewos” significava “cervo rosso”). Era la birra per antonomasia amata anche dai Romani e le sue tracce restano ancora oggi nel termine spagnolo “cerveza”. Presso i Celti erano conosciute anche altre bevande simili quali l’Alica, nutriente e depurante e leggera, la Celia o Ceria, di frumento e farro, il Bryton, di media gradazione, a prevalenza di orzo, il Camum, realizzata con miglio e con miele, di colore bruno.

 

L'origine della birra (e l'evoluzione)

La storia della birra in Europa è legata a civiltà importanti come quelle dei Romani e dei Greci. Entrambi questi popoli, tuttavia, tendevano a considerare tale bevanda meno pregiata rispetto al vino. Fu durante il Medioevo che iniziò a diffondersi il consumo della birra. In parallelo, si svilupparono anche tecniche artigianali di brewing. Per quanto riguarda l'origine della birra (e l'evoluzione) a livello europeo, su di essa hanno influito significativamente i Paesi a Nord Est e a Nord Ovest del continente, in cui la coltivazione dei cereali è sempre stata più diffusa rispetto alle zone meridionali, dedite soprattutto alla produzione della vite (e dunque al consumo del vino).